LecceLecce Lun - Ven 10:00-18:00 0832 210225
info@cuoreamico.it

CuoreAmico e GES, una grande famiglia: un doblò che rinasce al servizio della comunità

Le persone che, davanti al bisogno, tendono la mano a chi è in difficoltà sono la vera forza della società. Quando queste persone si uniscono facendo fronte comune, nascono nuove meravigliose famiglie a supporto della comunità. È quello che è successo a Parabita, dove, all’ombra del maestoso santuario della Madonna della Coltura, è nato un connubio di solidarietà salentina. CuoreAmico incontra GES, Gruppo emergenza Salento, e gli dona un doblò che diventa un simbolo di rinascita.

Questo mezzo, attrezzato al trasporto delle persone in sedia a rotelle, era stato donato da CuoreAmico a uno dei suoi dolcissimi bambini. Ora quel bambino è diventato un angioletto e la sua famiglia ha restituito l’auto alla onlus. Era destinato alla rottamazione, troppo malconcio per essere regalato a un altro bambino. Ma Davide Arnoldi, presidente di GES, ha deciso che fosse un bene troppo prezioso e lo ha rimesso a nuovo. Ora servirà a trasportare comodamente tutte le persone che hanno l’esigenza di effettuare degli spostamenti altrimenti impossibili.

Così, da un grande dolore nasce qualcosa di bellissimo.

CuoreAmico lo aveva già fatto una volta, l’anno scorso a Serrano con l’associazione Mollare mai, cui consegnò il furgone che fu di due fratellini che non ci sono più. E ora a Parabita si compie una nuova magia.In 20 anni, CuoreAmico ha sostenuto centinaia di bambini e donato le auto attrezzate con l’inconfondibile cuore colorato, garanzia di concretezza e trasparenza. E negli ultimi mesi, la onlus non è stata a guardare la grave crisi economica in cui il lockdown ha gettato centinaia di famiglie, e ha avviato una grande raccolta alimentare portando i pacchi della spesa in ogni parrocchia, comune e frazione del Salento.

 

Lascia un commento